Elezioni Politiche - Dom. 25.3.1934 - (932 di Luciana Notarpietro)

La votazione si svolse in municipio in forma plebiscitaria e fu anticipata da una foto di gruppo dopo un piccolo corteo.

Avevano diritto al voto i cittadini maschi iscritti a un sindacato o a una associazione di categoria, i militari in servizio permanente nei corpi armati dello Stato e i religiosi.

In realtÓ era una sorta di referendum in quanto gli elettori potevano votare S╠ o NO per approvare la lista dei deputati designati dal Gran Consiglio del Fascismo.

La scheda con il S╠ era tricolore, quella col NO era bianca, per cui erano evidenti dall'esterno le intenzioni di voto.

 

N.B. Si riporterÓ il testo del manifesto, a firma del PodestÓ Domenico De Donatis, non appena sarÓ completamente noto.

1 2 Guardia municipale Romolo Notarpietro (1879-1943) 4 5 (Sottocapo manipolo della M.V.S.N.) 6 7 8 Luigi Stefano (Milite della M.V.S.N.) 10 11 12 13 14 (Sottufficiale G.F.) 15 Don Pippi Pio (1886-1974) 17 (Maresciallo Carabinieri) Guardia Municipale Vito Marigliano (Nticchia) (1887-1966) Guardia municipale Antonio Cortese 20 il Podesta' Domenico De Donatis (1868-1937) 22 Pippi Sponsiello (1905-1971) 24 Ins. Fedele Marra 26 27 28 Avv. Giambattista Valente (1883-1959) 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 (Capo Squadra Fasci Giovanili) 55 56 57 (Aiutante in 2^ Fasci Giovanili) 58 59 60 61 62 63 Pantaleo Augenti (Comandate Fasci Giovanili) 65 66 67 68 Francesco Morgante 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79